otturazione

Otturazione denti: nei bambini è consigliabile il ricorso all’anestesia?

Il tuo bambino ha una carie in bocca e il dentista ha scelto di ricorrere all’ otturazione del dente. È possibile per lui effettuare l’ anestesia?

In questo articolo potrai saperne di più su otturazioni ai denti da latte cariati e anestesia nei bambini.

Carie e otturazione ai denti dei bambini: di che si tratta

Se il tuo bambino ha mal di denti e ti sei accorta della presenza di una carie nella sua bocca, come ti ricordiamo sempre, è importante che tu intervenga il prima possibile!

Infatti, oltre che per trattare il disturbo nell’immediato, eliminando il fastidio e il dolore di tuo figlio, la cura della carie nella dentizione decidua è certamente necessaria e fondamentale per il successivo corretto sviluppo dei suoi denti definitivi, che eromperanno verso i 6 anni di età.

In questi casi, dunque, in presenza di carie ai denti nel bambino, potrebbe essere necessario per lui ricorrere all’ intervento dell’otturazione.

In realtà ci sono due alternative, devitalizzare o otturare il dente (te ne abbiamo già parlato in questo articolo).

Devi sapere che l’intervento della devitalizzazione è necessario quando il dolore è intenso e acuto, e la carie ha raggiunto la polpa del dente.

Generalmente, il dentista dopo aver rimosso la polpa del dente malato, per evitare il proliferare dell’infezione, in alcuni casi, procede alla sigillatura dei canali pulpari.

Per contro, invece, in caso di situazioni più semplici, e di carie non troppo profonde, che non hanno coinvolto la polpa del dente di tuo figlio,  il dentista pediatrico ricorre all’otturazione.

carie: otturazione VS devitalizzazione
Carie in stadio superficiale VS carie in stadio avanzato, che ha raggiunto la polpa del dente

Otturazione ai denti dei bambini: come eseguirla

Nello specifico, il dentista prima rimuoverà l’infezione, eliminando la carie dal dentino di tuo figlio.

Successivamente, riempirà il vuoto che si è venuto a creare con una resina speciale, di alta qualità e dello stesso colore bianco dello smalto del dente.

In questo modo, si andrà a”recuperare” la parte interessata del dentino del bambino; andando letteralmente a ricostruirlo.  

Otturazioni ai denti dei bambini: è davvero necessaria l’anestesia?

Una volta capito in cosa consiste l’otturazione dei denti ai bambini, e quando eseguirla… resta comunque da dare una risposta al quesito per cui se il dentista sceglie di otturare il dente di tuo figlio, sia proprio necessario ricorrere all’anestesia.

Come ti abbiamo spiegato nel nostro precedente articolo, l’anestesia dentale non è affatto pericolosa per il tuo bambino!

Anzi, ultimamente le tecnologie di nuova generazione consentono trattamenti sempre più sicuri.  

Si tratta questa di un’operazione che consente numerosi vantaggi, permettendo che il bambino possa riuscire, più a lungo, a stare fermo con la bocca aperta dal dentista.

E tutto questo, senza provare gli inevitabili dolori e fastidi che altrimenti sentirebbe nel momento in cui gli strumenti agiscono nella sua bocca, per eliminare la carie e per riempire il solco con la speciale resina.

Il piccolo paziente, invece, con l’anestesia praticata tramite piccola puntura nella zona sovrastante il dente interessato, non sentirà nessun tipo di dolore, e anche il dentista potrà operare nel massimo comfort.

Così, la carie del dente da latte può essere completamente purificata e si può ottenere una superficie perfettamente pulita: una base ricostruibile sulla quale la resina avrà perfetta adesione!

In questo modo, il dentista assicurerà un lavoro non doloroso e sicuro, minimizzando anche la sensibilità del dente di tuo figlio, post operazione, una volta che l’effetto dell’anestesia sarà svanito.

Devi sapere infatti che le moderne tecniche di anestesia permettono ai tradizionali sintomi di gonfiore e intorpidimento locali di manifestarsi, in seguito, con minore intensità.

Ti ricordiamo poi che per i bambini con particolari patologie o particolarmente problematici, esiste un’ altro tipo di anestesia, chiamata “sedazione cosciente”, nella quale il bambino è completamente rilassato, ma vigile e attento ai comandi.

Se ti interessa  l’argomento, scrivicelo nei commenti, così ne parleremo in modo più approfondito, magari, in un prossimo articolo!

Non dimenticare di seguirci sulla nostra pagina Facebook o Pinterest!

Condividi:

Twitter
Telegram
WhatsApp
Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli sul Mal di Denti

Mal di denti in gravidanza
gravidanza

Mal di denti in gravidanza

Tutto sulle possibili cause del mal di denti in gravidanza, i rischi che può comportare e i rimedi per risolverlo La gravidanza è un momento