bambino sorpreso

Macchie marroni sui denti dei bambini: cause e rimedi

Mamme all’ascolto.. Vi è mai capitato di vedere sui denti del vostro bambino/a delle bruttissime e antiestetiche macchie marroni?

Una preoccupazione certamente comprensibile, ma nessun grande problema per il sorriso di nostro figlio: in questo caso, siamo davanti a quello che in “paroloni” è chiamato “black stain”.

Trattasi, semplicemente, di alcuni particolari batteri che proliferano in bocca e sulla dentazione del bambino, producendo sostanze ferrose insolubili, visibili appunto come piccole discromie: macchie o sottili bande scure, continue o tratteggiate, presenti sulla superficie del dente o sul contorno, vicino alle gengive. 

macchie marroni sui denti dei bambini: black stain
Ecco come si presentano le Black stain

Macchie marroni sui denti dei bambini: cosa sono e perché si formano

Il “black stain” è un “fenomeno” che interessa più che altro i bambini in età scolare, ma si presenta anche quando i denti da latte cadono e vengono sostituiti da quelli permanenti.

In termini tecnici, le macchie marroni sono prodotte appunto dal deposito di solfuri ferrici sulla superficie dei denti. Conseguenza questa della reazione chimica che si viene a produrre tra il solfuro d’idrogeno, sostanza prodotta da batteri anaerobi, e la sovrabbondanza di concentrazione di ferro nella saliva del bambino.

Da cosa può dipendere la sovrabbondanza di ferro nella saliva?

Semplicemente, da un elevato consumo, da parte del bambino, di alimenti o integratori contenenti ferro e, più in generale, da disordini dell’assorbimento della sostanza nell’ organismo.

In tutto questo, però c’è una cosa “buona”: i particolari batteri che producono le seppur brutte macchie marroni in questione non attaccano i denti dei nostri bambini. Non si tratta quindi di placca! Al contrario la loro presenza, generalmente, è collegata con una frequenza più bassa della comparsa della carie.

Si consiglia un controllo dal dentista di fiducia

Macchie marroni o black stain nei bambini: quali rimedi?

Una corretta igiene orale è senza dubbio una buona pratica generale, da porre in essere in ogni caso, per la salute dei denti del bambino. Tuttavia la quotidiana pulizia dei denti di nostro figlio, anche qualora fosse eseguita correttamente, potrebbe non essere sufficiente per rimuovere gli antiestetici e fastidiosi depositi scuri. O meglio, la macchia nera, anche se temporaneamente rimossa grazie ad buona igiene orale personale, potrebbe riformarsi nuovamente nel tempo.

Spesso infatti, per far tornare il sorriso del nostro bambino splendente, si rende necessaria una pulizia professionale: una seduta di igiene dentale dal nostro professionista di fiducia, eseguita una tantum, può eliminare definitivamente o comunque, a lungo termine, il problema, rimuovendo i depositi scuri sulla dentazione, tramite l’utilizzo di strumenti rotanti e prodotti specifici. 

In questi casi, il dentista o l’igienista si preoccuperà di rimuovere le macchie marroni sui denti dei bambini con l’uso di ultrasuoni oppure con un getto a pressione di bicarbonato. Il professionista può anche consigliare l’utilizzo di pasticche apposite che riducono o ostacolano la formazione di nuovi depositi.

Questi trattamenti, associati generalmente a paste abrasive e lucidanti, tuttavia, spesso non garantiscono un risultato permanente poiché le macchie tendono a riformarsi dopo circa 1 – 2 mesi. 

Un trattamento più efficace, sempre professionale, è invece quello che prevede la rimozione delle macchie con laser, successivamente all’applicazione di un gel al fluoro sui denti macchiati. 

Consultate sempre un professionista, ma non preoccupatevi troppo!

Ad ogni modo, consigliamo sempre a tutte le mamme di consultare il proprio dentista di fiducia ed eventualmente programmare qualche visita periodica, in modo tale da monitorare la situazione dell’ igiene orale del bambino. 

Ricordiamo che l’intervento del professionista risolve i problemi estetici, ma non cura le cause della formazione delle macchie marroni sui denti del piccolo, sulla quale spesso è possibile agire tramite una correzione dell’ alimentazione, anche se come abbiamo già ripetuto, il problema non è così grave come la carie o la placca dentale!

Consultate dunque il vostro dottore di fiducia, per fugare ogni dubbio e non esitate a lasciare un commento qui sotto, per qualsiasi domanda o curiosità!

Condividi:

Twitter
Telegram
WhatsApp
Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli sul Mal di Denti

Mal di denti in gravidanza
gravidanza

Mal di denti in gravidanza

Tutto sulle possibili cause del mal di denti in gravidanza, i rischi che può comportare e i rimedi per risolverlo La gravidanza è un momento