apparecchio nei bambini

Apparecchio ai denti per bambini: quando è bene ricorrervi?

Più del 50% dei bambini al giorno d’oggi ha usato l’apparecchio per correggere difetti nella dentatura

L’uso dell’apparecchio ai denti nei bambini è una pratica molto diffusa al giorno d’oggi e sempre più spesso raccomandata dai dentisti specializzati per risolvere vari tipi di problemi ai denti come una dentatura storta, disturbi di malocclusione o palato troppo stretto.

Si stima che oggi più del 50% dei bambini ricorra all’uso dell’apparecchio per i denti, con lo scopo di intervenire precocemente per evitare problemi in età adulta.

È fortemente raccomandato infatti eseguire delle visite di controllo già in tenera età, per individuare precocemente possibili disturbi e intervenire in maniera tempestiva con le migliori soluzioni.

Vediamo in quali casi può essere necessario ricorrere all’ortodonzia padiatrica, ossia l’utilizzo dell’apparecchio nei bambini.

A che età viene consigliato l’apparecchio ai denti nei bambini?

Fino a qualche anno fa si pensava che l’età minima adeguata per intervenire sulla dentatura dei bambini fosse solo dopo i 12-14 anni, quando la dentatura permanente è quasi al suo completo sviluppo.

Oggi invece la disciplina medica si è evoluta, e i dentisti professionisti consigliano soluzioni per utilizzare l’apparecchio nei bambini anche in età precedente, in particolare nei casi in cui insorgono problemi nella formazione delle ossa dell’apparato mandibolare.

Questa situazione si può verificare ad esempio quando il palato è troppo stretto per ospitare la futura dentatura permanente, oppure si verifica una crescita anomala della mandibola, o ancora quando vi sono problemi di masticazione o denti non combacianti.

Per questo potrebbe venir consigliato di intervenire con l’apparecchio ai denti nei bambini già all’età di 6-8 anni.

Nei casi in cui invece, non vi siano particolari problemi di sviluppo scheletrico, l’apparecchio viene proposto dai 12 anni di età.

Ricordiamo però, che solo un dentista esperto saprà consigliarvi i tempi e i modi adatti per intervenire, esaminando la situazione specifica.

Inoltre, al fine di prevedere possibili problematiche future, si raccomanda fortemente la prima visita dal dentista, o dal pedodontista, già dai 3 anni di vita del bambino, e di eseguire periodicamente visite di controllo per monitorare lo sviluppo della dentatura.

apparecchio mobile per bambini

Perché mettere l’apparecchio ai denti nei bambini?

L’apparecchio ai denti nei bambini viene utilizzato non solo quando ci troviamo in presenza di denti storti, ma anche in altre situazioni.

Una delle più frequenti motivazioni per cui si ricorrere all’ausilio di un apparecchio nei bambini è la cosiddetta malocclusione.

La malocclusione non è nient’altro che un’alterazione della formazione delle ossa del viso, dei denti o dei muscoli, che può derivare da condizioni genetiche o dall’uso troppo prolungato del ciuccio.

Ossa, muscoli e dentatura infatti, se non combaciano correttamente e lavorano in armonia possono creare problemi di masticazione legati al cattivo funzionamento della mandibola e della mascella, o problemi muscolari, sovraccaricando i muscoli del collo e della schiena, fino ad arrivare alla creazione di disturbi posturali.

Non solo: migliorare la dentatura permette anche di avere una bocca più sana, perché facilita la pulizia, evitando la formazione di carie e riduce lo sviluppo di gengiviti o altre malattie.

Ecco perché è importante la prevenzione: i primi segni di malocclusione possono comparire già dai 3 anni, quando si sviluppano i denti da latte, effettuare una visita di controllo permette al dentista di agire in tempo in caso di problemi di questo tipo.

apparecchio nei bambini
Bambina dal dentista

Tipi di apparecchi ai denti per bambini

L’apparecchio ai denti per i bambini può essere di tre tipi: fisso, mobile o una combinazione di entrambi.

Il funzionamento comune si basa sulla pressione esercitata sulla dentatura attraverso molle o elastici.

L’apparecchio fisso, formato dalle “placchette”, dette brackets, filo ortodontico, elastici e ganci, può essere applicato e rimosso solo dal dentista e solitamente viene scelto in caso di dentatura storta.

Le “placchette” possono essere realizzate a seconda del gusto dei bambini, in diversi materiali e diversi colori, i più consigliati però sono quelli trasparenti, poiché incidono meno sull’estetica del sorriso.

Gli apparecchi dentali mobili invece, possono essere rimossi anche a casa personalmente e sono di 3 tipi: meccanici, funzionali (ad esempio l’apparecchio per allargare il palato) e di mantenimento. 

Vengono consigliati solitamente in caso di problemi di sviluppo scheletrico o posturale.

La scelta di apparecchi mobili può essere vantaggiosa in termini di costi, ma si consiglia l’uso per almeno 14 ore al giorno al fine di garantire buoni risultati.

Sarà il dentista infine a consigliare la migliore tipologia di apparecchio da utilizzare a seconda delle necessità.

False convinzioni su l’apparecchio ai denti per i bambini

Il mio bambino è troppo piccolo per l’apparecchio!

Come abbiamo detto una diagnosi tempestiva in tenera età, a partire dai 3 anni, permette di evitare problemi al bambino nella vita adulta.

L’apparecchio è inutile, serve solo per motivi estetici.

Non è così: non si tratta solamente di avere un bel sorriso e correggere i denti storti, ma una dentatura disallineata può peggiorare col tempo e causare problemi di pulizia, masticazione scorretta o addirittura disturbi muscolari.

Con l’apparecchio l‘autostima del bambino ne risentirà!

Alcuni bambini potrebbero non essere troppo entusiasti all’idea di dover mettere l’apparecchio, fare i capricci o addirittura rifiutarsi di andare dal dentista,
Occorre insegnare loro l’importanza della cura dei denti, e quando durante una visita il dentista consiglierà di intervenire in tal modo, possiamo spiegare ai bambini che sopportare questo piccolo fastidio da piccoli servirà a farli sentire molto meglio quando saranno grandi!

Ricordate: la prevenzione è la prima arma di difesa contro i disturbi e i problemi dei denti nei bambini. Un intervento tempestivo oggi può evitare noiose seccature in futuro.

Per qualsiasi dubbio o per raccontare la Tua esperienza personale, scrivi un commento sotto l’articolo!

Per altri consigli utili seguici sulla pagina Facebook o Twitter.

Condividi:

Twitter
Telegram
WhatsApp
Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli sul Mal di Denti

Mal di denti in gravidanza
gravidanza

Mal di denti in gravidanza

Tutto sulle possibili cause del mal di denti in gravidanza, i rischi che può comportare e i rimedi per risolverlo La gravidanza è un momento